La suspense, cioè l’idea di sentirsi in sospeso, in attesa di sapere cosa accadrà dopo, è una sensazione che spesso viene seguita dall’effetto sorpresa che si prova quando avviene qualcosa di inaspettato; vediamo di seguito come impatta sulle vendite online e su come sfruttare tale tecnica:

Che cosa è l’advertising?

L’advertising è l’arte di promuovere l’immagine di un brand, di un’azienda o di un prodotto con lo scopo di conseguire precisi obiettivi di marketing, che il più delle volte consistono nel vendere beni e servizi. Per farlo utilizza un modo di comunicare che punta a informare, persuadere e sedurre il destinatario per muoverlo all’acquisto e fidelizzarlo.

Effetto suspense nel marketing: come applicarlo?

Gli operatori di marketing hanno iniziato a utilizzare l’effetto suspense per influenzare le vendite dei brand.

Per applicarlo, l’idea di base è quella di introdurre un’idea più interessante di quella che in via prioritaria occupa la mente del consumatore, andando a interrompere la comodità relativa a qualcosa di già visto o già sentito con dei messaggi in grado di catturare l’attenzione del pubblico.

Si utilizza, quindi, una parola o un finale inaspettato in una frase familiare, in modo da avere un impatto maggiore in termini di attenzione e quindi di ricordo da parte del ricevente.

Il nostro cervello, tende a predire quello che succederà in seguito. Se noi rompiamo l’aspettativa con un qualcosa di inatteso, aumenta il grado di attenzione, e quello di memorizzazione del contenuto. Tale tecnica fa parte del neuromarketing, che studia le dinamiche del cervello umano.

Il ruolo del Cliffhanger con l’effetto suspense

Cliffhanger è una tecnica narrativa utilizzata in letteratura, al cinema e nelle serie televisive con la quale la storia narrata o l’episodio si interrompe all’improvviso e bruscamente con un colpo di scena ricco di suspense. È probabilmente lo strumento più potente per mantenere il pubblico attento e impaziente di sapere gli sviluppi della narrazione. 

Cliffhanger usati nel marketing possono essere usati anche come strategia per ottenere contenuti che diano risultati utili in ottica Seo. Utilizzare Cliffhanger nel Seo Copywriting renderà, quindi, i tuoi contenuti interessanti anche per l’utente.

Se il Cliffhanger è un punto di fine o di arresto calcolato per lasciare una storia irrisolta, al fine di creare appunto suspense, la suspense è la “promessa” che qualcosa sta per accadere, ed è legata all’anticipazione, è la condizione per rimanere sospesi, ciò che genera l’attesa.

Per la realizzazione di cliffhanger marketing efficaci, crea frasi chiare e coincise. I Cliffhanger nel Seo Copywriting vengono definiti “Internal Cliffhanger”. Sono mini-momenti che il tuo pubblico incontra man mano che legge e che lo terrà più a lungo perché hanno instillato in esso la curiosità. Bisogna rapire con le parole, chi sta leggendo deve avere il desiderio di andare avanti nella lettura e di scoprire come va a concludersi il racconto.

Il Guerrilla Marketing nell’offline

Il guerrilla marketing è un idea fantastica per chi desidera sfruttare il potere del marketing offline, anche senza un sito web o un seguito sui social network.

Il guerrilla marketing è indicato non a caso per negozi, centri sportivi e aziende radicate sul territorio: è proprio sulla strada e sulle piazze che si svolgono le azioni di guerrilla per suscitare suspance e interesse.

Ammettiamo ad esempio che tu gestisca una libreria o un negozio di scarpe. Potresti incollare i libri con il nome della tua libreria in giro per il quartiere, o appendere le scarpe a pali e insegne lungo la via principale con l’etichetta del negozio. Non occorre dare spiegazioni, ciò che conta è che l’azione sia riconducibile in qualche modo al tuo esercizio commerciale.

Conclusioni

Sfruttare la suspense nell’advertising è utile ma bisogna mantenere equilibrata l’esposizione del messaggio per evitare che i destinatari prestino più attenzione al processo narrativo che al brand o al prodotto.